FILM – Moonlight

Recensione del film vincitore del Premio Oscar

DATA USCITA: 16 febbraio 2017GENERE: Drammatico.  ANNO: 2016. REGIA: Berry JenkinsATTORI: Mahershala Ali, Naomie Harris, Janelle Monáe, Trevante Rhodes, Ashton Sanders, André Holland.

“Ad un certo punto devi decidere da solo chi vuoi essere, non permettere a nessuno di deciderlo per te.” Juan, interpretato da Mahershala Ali, citazione tratta dal film Moonlight.

Miami, quartieri difficili. Chiron è un bambino soprannominato “piccoletto”, bullizzato e non incluso dai suoi coetanei, ha una madre consumatrice di crack con la quale instaura un legame insicuro e problematico. Il “piccoletto” sviluppa un silenzio interiore patologico ma riesce a ricevere del sostegno da Juan, lo spacciatore della madre. Juan è sposato con Teresa, una donna dal carattere dolce ma determinato. La coppia decide di ospitare Chiron ogni qualvolta lui ne abbia bisogno. Egli infatti é spesso costretto a scappare dalla madre, a causa della vita irregolare che questa conduce. L’identità di Chiron è debole difatti lui spesso si pone interrogativi esistenziali su diversi aspetti della vita tra i quali la sua sfera sessuale. Una sera il giovane si ritrova in spiaggia con Kevin, suo compagno di scuola, ed ha con lui il suo primo rapporto fisico. Chiron, da questo accaduto, rimane fortemente toccato tanto da non riuscire più ad avere intimità con altre persone. L’adolescenza del “piccoletto” è travagliata, si ritroverà difatti a dover affrontare perfino un’esperienza carceraria. Una volta lasciato il carcere diventa uno spacciatore e, dopo anni di totale assenza, incontrerà di nuovo Kevin con il quale si confronterà sul proprio passato.

“Mi chiamo Chiron ma la gente mi chiama “piccoletto”. Chiron, citazione tratta dal film Moonlight.


Il film presenta una fotografia paesaggistica notevole, ricca di dettagli che vengono risaltati dalla scelta sonora. Le musiche presenti sono tendenzialmente di genere classico e, nonostante il film sia tristemente moderno, viene accompagnato da affascinanti melodie retró. La sensazione che ne evince è quella di vivere in prima persona i contesti e gli ambienti del film. Moonlight insegna che il principio della generatività e della devozione risiede nella capacità di trasmettere vita, pur avendo vissuto circondati da violenza e disgrazia. Il cast è innovativo ed in grado di trasmettere l’importanza della riflessione esistenziale, del porsi degli interrogativi. Mahershala Ali, attore che interpreta Juan, stupisce in quanto riesce, nonostante il suo ruolo poco educativo e decisamente negativo, ad indirizzare lo spettatore verso la speranza e la trasmissione valoriale. Naomie Harris, la madre tossica di Chiron, è stata capace di interpretare il suo personaggio in maniera eccellente, naturale e vera.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.