FILM – Florence

Recensione film: Florence

  DATA USCITA: 22 dicembre 2016GENERE: Biografico, Commedia, Drammatico ANNO: 2016. REGIA: Stephen FrearsATTORI: Meryl Streep, Hugh Grant, Simon Helberg, Rebecca Ferguson, Nina Arianda, John Kavanagh, David Haig, Christian McKay, Mark Arnold.

“La musica è tra i doni più misteriosi di cui sono dotati gli esseri umani” Charles Darwin 

New York, 1944. Madame florence è la fondatrice del “verdi club”, una donna eccentrica, sfarzosa, generosa, maniacale e talvolta fuori luogo. Malata di sifilide, malattia contratta dal suo primo marito, vive grazie alla musica. Nel suo club intrattiene i clienti con rappresentazioni teatrali che si rifanno a grandi opere liriche. Ha una personalità tanto forte, quanto bisognosa di attenzioni e conferme. Appassionata di canto lirico decide di prendere lezioni private, ingaggiare un timido ma grandioso pianista accompagnatore ed inscenare uno spettacolo canoro nel quale sarà lei l’unica protagonista. Florence ha sposato, nel secondo matrimonio, St. Clair Bayfield un uomo a lei devoto che la sostiene e protegge in tutte le sue scelte. La donna canta con così tanta passione da non capire quanto sia stonata e ridicola dinanzi ad una platea.  St. Clair, adulatore della moglie, le nasconde la sua incapacità canterina, difendendola da qualsiasi persona provi a deriderla. Ignara di ciò, Florence Decide di esibirsi per l’ultima volta al  Carnegie Hall, prestigioso teatro newyorkese che ha ospitato artisti del calibro di Frank Sinatra. A questo spettacolo partecipano diversi critici giornalistici tra i quali il rappresentante del New York Post. Questo recensirà lo show di Madame Florence senza avere pietà per la donna e rivelandole la sua reale inidoneità canora. Questa rivelazione ucciderà la donna poiché farà progredire velocemente in lei la sua devastante malattia .
” Forse possono dire che non so cantare ma non possono dire che non abbia cantato”, Madame Florence.

Tratto da una storia vera, il film presenta una fotografia sublime che ricorda le foto in bianco e nero rieditate a colori. L’ambientazione storica è stata curata nei dettagli rendendo questo film ben realistico e storicamente corretto. La trama lo rende eclettico, completo e tanto comico quanto commovente. Hugh Grant è come il buon vino, più invecchia e maggiormente acquisisce “sapore”. É infatti capace di trasmettere la sua totale adulazione nei confronti della moglie, in maniera così reale da risultare toccante. Meryl Streep è immensa ed in grado di rendere il suo personaggio dolce, disponibile ma al contempo  comicamente fastidioso e meravigliosamente folle. Simon Helberg è sorprendente infatti l’attore della serie tv “The Big Bang Theory”, nella quale riveste i panni di Howard Wolowitz, in questo film stupisce poiché riesce ad essere estremamente comunicativo pur utilizzando pochissimo la dialettica bensì puntando sulla mimica facciale. Una vera rivelazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.