Il Mirtillo Nero: le proprietà benefiche

LE CARATTERISTICHE DEL MIRTILLO NERO

Il mirtillo nero, denominato storicamente come Vaccinium myrtillus, è un arbusto derivante dalla famiglia delle Ericaceae. Esso presenta un portamento espanso che può arrivare a 60 centimetri di altezza, le foglie sono ovali ed il loro colore è verde chiaro. I fiori presenti in questo arbusto sono tipicamente bianchi con le bacche che presentano un colore violaceo; a tema curativo e farmaceutico la parte da tenere in considerazione del Vaccinium myrtillus è appunto la bacca, utilizzata per le sue immense proprietà.

HABITAT NATURALE, ENTRARE NEL DETTAGLIO

‘Isola larga’ è un portale di approfondimento sulle varie tipologie di piante, esiste un canale youtube dedicato a dei tutorial sulle funzionalità e caratteristiche di varie piante presenti prevalentemente sul suolo europeo, un esperto di ‘isola larga’ si è dedicato al mirtillo nero. Segue il video riportato.

 

FUNZIONI TERAPEUTICHE

Il mirtillo è un frutto ricco di antiossidanti e flavonoidi, caratteristiche principali, ma svaria per altri contenuti ritenuti fondamentali per la funzione terapeutica del frutto, dalla bassa presenza di zuccheri ad elementi come i tannini e le più famose antocianine. L’antiossidazione, appunto, deriva dalla presenza di un alto contenuto vitaminico (vitamine A,B e C) e di sali minerali, dal sodio e potassio arrivando al calcio, essi inibiscono la formazione di radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare.

COSA SONO LE ANTOCIANINE, PERCHE’ SONO COSI’ IMPORTANTI.

Le antocianine sono molecole appartenenti alla famiglia dei polifenoli, i quali sono pigmenti che donano le caratteristiche colorate alla frutta e alla verdura. Le antocianine, di colore viola, sono utili soprattutto per il miglioramento della vista; agiscono a livello tessuto-connettivo dei vasi sanguigni, rendono le pareti dei vasi sanguigni più elastiche e toniche, rinforzando l’organismo. Le gambe e gli occhi sono le parti del corpo più toccate da questo argomento. Un’altra attività delle antocianine è quella antiossidante, cioè di contrasto dei radicali liberi. I radicali liberi sono molecole di ossigeno che sottoposte ad uno stress perdono un elettrone diventando molecole molto instabili, dovendo necessariamente reagire con qualcosa; possono intaccare le strutture principali della cellula, come il DNA e la membrana cellulare, danneggiandola e creando dei problemi nella stessa. Se la cellula non è in grado di autoripararsi, invecchia e muore da sola per non creare difficoltà alle cellule circostanti. I radicali liberi, quindi, sono causa di invecchiamento cellulare, l’assunzione di sostanze antiossidanti nella dieta risulta quindi essere di fondamentale importanza per evitare questo tipo di invecchiamento cellulare.

 

UTILITA’ DEL MIRTILLO NERO

il reparto cardiovascolare, l’apparato intestinale gastro-digerente e l’apparato oculare-retinico.

 

Con consumo regolare aiuta l’ipertensione cardiovascolare ed il colesterolo alto.

-Contrasta le infezioni del sistema urinario.

-Utile nel problema della diarrea e della cistite.

-Ipoglicemizzante: protegge dal diabete e dal fumo.

-Agisce sulla vista e sulla fragilità capillare.

-Incrementare il consumo del mirtillo nero nella stagione estiva, sfruttando la stagionalità ed i suoi benefici.

 

 

Fonti: https://it.wikipedia.org/wiki/Vaccinium_myrtillus

http://www.cosmopolitan.com/it/benessere-salute/news/a116851/mirtillo-nero-proprieta-benefici/

https://www.saperesalute.it/mirtillo-nero

http://www.viversano.net/alimentazione/mangiare-sano/mirtillo-proprieta-coltivazione/

http://www.cure-naturali.it/mirtillo/2398

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.